Ideiamo e sviluppiamo applicazioni per smartphone, tablet e dispositivi wearable lavorando all’interno di diversi ambienti di programmazione, in funzione del tipo di prodotto che si intende realizzare.

La prima fase, quella di analisi di progetto, si traduce nello studio e nell’accurata definizione di tutti gli elementi grafici che contraddistinguono la User Interface dell’applicativo e la correlata User eXperience che ne scaturisce.

A questo punto lo step successivo è la conseguente traduzione in codice che rappresenta il vero corpo dell’applicativo. In questo senso vengono prevalentemente utilizzati linguaggi nativi dedicati per mercato Apple, Android, Windows Phone oppure tool di sviluppo multipiattaforma.

Per la piattaforma Android ci affidiamo a tool di sviluppo ufficiali quali Android Studio, utilizzando linguaggi quali XML, Java, Kotlin e C++. Per velocizzare il processo di sviluppo vengono utilizzati emulatori dedicati, Genymotion o Google, per simulare differenti piattaforme, schermi, sensori ed interazioni di modo da garantire la massima stabilità sulle versioni del SO più diffuso al mondo.

Per la piattaforma iOS ci si avvale dell’ambiente di sviluppo messo a disposizione direttamente da Apple, ovvero XCode, il quale permette di utilizzare i 2 differenti linguaggi di programmazione, Swift e ObjectiveC, pensati per la creazione delle applicazioni. Vengono inoltre utilizzati dei “Dependecy Manager” che servono a gestire le librerie di terze parti migliorandone la gestione, l’inserimento e la manutenzione.

Nello sviluppo multipiattaforma abbiamo utilizzato negli utlimi anni diversi ambienti quali React Native, Appcelerator, e Unity in funzione della volontà di individuare lo strumento più adatto alla necessità del cliente. Mentre i primi due si avvalgono di Javascript fornendo una serie di API comuni per le maggiori piattaforme, il terzo è un vero e proprio motore grafico, che permette lo sviluppo di applicazione 2D e 3D su molteplici piattaforme quali Android, iOS, Xbox, Windows, Mac, Linux ecc.

I sistemi multipiattaforma garantiscono, nel contesto delle API da loro fornite, una maggiore velocità di sviluppo indipendente dal numero di piattaforme da supportare, riducendo la codebase da manutenere e abbassando quindi i costi sia di realizzazione che di manutenzione. Ciò detto, nel momento compaia la necessità di inserire codice nativo per aggiungere comportamenti tipici delle piattaforme in uso e non previsti dalle API, lo sviluppo può diventare molto complesso, andando ad incrementare i tempi e i costi.

Al contrario, lo sviluppo nativo richiede fin da subito l’avvio di un numero di applicativi pari al numero di piattaforme differenti da supportare. Questo impegno però garantisce una customizzazione totale della UI/UX, adeguando il comportamento dell’app alle abitudini dei suoi utilizzatori. Altri punti a favore sono una miglior gestione della memoria, l’accesso ad API ad-hoc per il dispositivo in uso, e, in generale, un migliore sfruttamento delle risorse della piattaforma stessa.

La trasversalità delle competenze delle risorse sviluppo dedicate ha consentito ai clienti di Askii di ottenere soluzioni sviluppate ad-hoc al fine di incrementare la qualità e l’efficienza nella gestione della propria azienda, o di rendere fruibile alla propria clientela strumenti per personalizzare e acquistare i prodotti offerti.

“Autenticità, l’unico vero lusso del nostro tempo.” Il 100% delle attività di analisi, progettazione, sviluppo e commercializzazione viene gestito internamente, allocando risorse che condividono sin dalla genesi tutte le peculiarità dell’App che verrà alla luce così da creare da subito le opportune contaminazioni tra la grafica, la parte tecnica, lo slancio creativo e gli elementi strutturali che diano ad ogni nostra App connotati unici, autentici ed inimitabili.