Quattro amici all’università, poi Keople
Quattro amici, studenti universitari con una grande passione e un’idea chiara in testa: creare un social network diverso da quelli tradizionali, in cui la parola social riacquisti il suo significato. Anche l’obiettivo appare piuttosto ambizioso, ossia trasformare il loro progetto nella piattaforma social più utilizzata al mondo.

Più che un social network, Keople può definirsi una sorta di social game. La sua caratteristica è di voler rimettere al centro le intenzioni umane, valorizzando i contesti locali e permettendo alle persone di interagire nel mondo reale passando per il social. Insomma, un social network capace di combattere l’inevitabile alienazione troppo spesso causata dall’uso e dall’abuso di queste piattaforme.

Il CEO di Delta Askii è Gabriele Montanari, che racconta ad iPhoneandGo i sogni e i progetti di questa allegra compagnia di sviluppatori e imprenditori.

«La chiave emotiva che ci ha portato a fondare la nostra società è sicuramente la passione, e credo sia l’unico modo per poter fare bene questo tipo di lavoro. Delta Askii nasce perché volevamo creare il nostro social. Questo è il nostro obiettivo e speriamo di arrivarci presto».

Per realizzare il loro progetto, Gabriele, Micheael, Michele e Marco hanno costituito una startup innovativa nel cuore di Udine.

Il team di Delta Askii

Delta Askii nasce in un ecosistema di diverse partite IVA italiane ed estere che lavorano nel mondo del web, mobile web, comunicazione e marketing. Una società che realizza applicazioni per terzi attraverso la creatività e la professionalità apportata da un team di circa venti collaboratori fissi, oltre ai vari freelancer che all’occorrenza si uniscono alla squadra.

Quattro sedi operative, tre in Friuli e una a Milano, più una vera a propria Academy con sede a Udine, la Askii Brainery, dedicata alla formazione di sviluppatori e collaboratori da inserire nel team.

«In questo contesto storico particolare è difficile per una realtà come la nostra darsi una dimensione vendendo il proprio prodotto – o almeno i nostri investimenti economici iniziali non lo hanno consentito. Abbiamo così iniziato a sviluppare soluzioni tecnologiche per piccole realtà commerciali e aziendali friulane. Sulla scia della spinta creativa offerta dalla creazione della nostra piattaforma, abbiamo quindi iniziato a sviluppare soluzioni per altri brand».

Sviluppare applicazioni per terzi ha consentito loro di entrare in contatto con molte realtà diverse e di formare in questo modo un pacchetto di clienti di alto livello, crescendo sul mercato in maniera esponenziale nel giro di due anni e mezzo.

I progetti

Mettere le proprie conoscenze a disposizione di terzi ha in seguito consentito a Delta Askii di poter investire nella realizzazione di software propri come PizzaHello, gestionale che permette di ordinare comodamente da casa il servizio a domicilio delle pizzerie udinesi affiliate.

«La cosa interessante di PizzaHello è l’aver raggruppato più pizzerie, distribuendo la partecipazione alla piattaforma in modo equo e dando così la possibilità a più realtà di unirsi, con l’obiettivo di ridurre i costi attraverso la concessione della licenza in uso. La piattaforma è gratuita per un periodo di prova, dopo il quale sarà necessario pagare un piccolo canone nel caso in cui si voglia continuare ad usufruire del servizio».

delta askii smartphoneAltra creazione di Delta Askii è Comics People, portale per gli amanti dei fumetti realizzato in collaborazione con Bidpremium.

Comics People è una piattaforma che consente agli artisti di tutto il mondo di pubblicare le proprie creazioni inedite rendendole fruibili e acquistabili direttamente dal web.

Gli utenti avranno a disposizione uno strumento di facile impiego per leggere i propri fumetti in qualunque momento. Ma Comics People è anche una community di professionisti, disegnatori e illustratori che incontrano i propri lettori, con lo scopo di conoscerli, scambiarsi opinioni e avere una vetrina personale per il proprio lavoro.

delta askii desktopI ragazzi di Delta Askii hanno inoltre realizzato il primo server di gioco per Minecraft (Microsoft) che unisce versione desktop e pocket in un’unica piattaforma gratuita, PotatoEmpire. Quest’ultima si è fatta immediatamente notare da youtuber di fama internazionale e vanta una comunità di decine di migliaia di utenti unici.

Il consiglio per i giovani sviluppatori

«Bisogna entrare nell’ordine di idee che allo stato attuale vi sono molte difficoltà per i giovani che vogliano approcciarsi a questo tipo di mesteriere. Spesso non basta una buona idea per realizzare il proprio progetto. Ad un giovane sviluppatore consiglierei di ‘imparare’ a vendere il proprio prodotto con dialettica commerciale. L’informatica è una lingua ed è necessario farla comprendere con intelligenza e delicatezza ai meno esperti. Avere una visione d’insieme, insomma. Lavorare per terzi, poi, consente di sopravvivere mentre si continua a sviluppare i propri progetti. Più che avere coraggio bisogna avere la pazienza di diventare ciò che si è. Noi siamo partiti senza alcun tipo di finanziamento, ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo iniziato a lavorare, acquisendo sempre maggiore credibilità. Questo ci ha permesso di lasciare il nostro progetto in gestazione fino a questo momento. Ma noi siamo Keople e faremo Keople».

Il social game Keople è in attesa di essere lanciato sul mercato. Sarà una finestra sul mondo per privati e aziende ed è già possibile vederne un’anteprima per capire di cosa si tratta, prendere dimestichezza con il prodotto ed iscriversi in via preliminare al sito.

Tutti i progetti di Delta Askii possono essere consultati sul sito ufficiale della startup.

Inoltre, in attesa di archiviarli, Delta Askii è presente sui “tradizionali” Facebook, Instagram e Twitter.